Come rispondere ad un annuncio lavorativo?
5 su 3 voti
Tempo di lettura: Meno di 1 minuto

Come rispondere ad un annuncio lavorativo?

man

Vi siete mai chiesti se c’è attinenza tra il linguaggio utilizzato dai candidati in ricerca di lavoro e il loro carattere/ modo di lavorare. Io si… Risultato? Ho notato 3 classificazioni ben distinte che mi fanno avere già un preciso quadro del soggetto.

  • Il sintetico , che può rispondere in questo modo:
    Controlla il mio portfolio – puoi andare sul mio sito web per vedere tutto – in allegato il mio curriculum
    Cosa mi comunica? è una persona superficiale e/o pigra o molto probabilmente in quel momento stava rispondendo a tante altre offerte di lavoro.
  • L’esaltato , che può rispondere in questo modo:
    Io posso fare tutto – non sai chi sono io? – cosa cerchi di preciso?
    Cosa mi comunica? è una persona che non ammetterà mai i propri sbagli, nelle risposte agli annunci potrebbe risultare anche offensivo, e in alcuni casi potrebbe anche essere una perdita di tempo.
  • L’inappropriato, che può rispondere in questo modo:
    Sono tizio e caio, vengo da Roma, ho la patente B, sono alto 1.80, muscoloso con occhi verdi,  discendo da una famiglia di napoli, ho 3 figli, mi piace il mare rispetto alla montagna etc etc..
    Cosa mi comunica? Come il sintetico ipotizzo che abbia una risposta standard per tutti gli annunci lavorativi che essi siano per selezione di modelli o per dirigenti. Mi indica una persona precisa e umile ma non molto professionale e distratta.

Quindi come si risponde ad un annuncio lavorativo?

  • Lunghezza:  Bisogna trovare il giusto mix tra l’essenziale e il dispersivo , (nessuno vuole leggere il curriculum del candidato dall’email.)
  • Personalizzazione: Addio alle risposte standard, diversificatevi da tutti gli altri. (Anche una firma può fare la differenza.)
  • Conciso: Controllare bene il testo dell’annuncio di lavoro e non dimenticate di rispondere ad eventuali domande fatte nell’annuncio lavorativo
  • Motivazione: è sempre bello vedere che un candidato ami il proprio lavoro ed è determinato nel farlo.
  • Dialettica: Evitare uso di dialetti e non ostinarsi nella ricerca della formalità.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  1. Difficile trovare un linguaggio adatto anche se si prende in considerazione che Internet ha creato un nuovo tipo di comunicazione, ci voule velocitá, ingegno, simpatia, ma senza essere troppo alla mano!

    0