CREDITO D’IMPOSTA PER REGISTRATORI DI CASSA
5 su 3 voti
Tempo di lettura: Meno di 1 minuto

CREDITO D’IMPOSTA PER REGISTRATORI DI CASSA

È con il provvedimento del 28 febbraio 2019 che lAgenzia delle Entrate, in vista del nuovo obbligo di memorizzazione elettronica e trasmissione telematica al Fisco dei dati relativi ai corrispettivi giornalieri, dà il via al nuovo bonus per registratori di cassa: un credito d’imposta riconosciuto alle imprese che acquistano o adattano un registratore di cassa di nuova generazione tra il 1°gennaio 2019 e il 31 dicembre 2020.

In particolare, il credito d’imposta è riconosciuto in relazione alle spese sostenute per l’acquisto o l’adattamento degli strumenti mediante i quali effettuare la memorizzazione e la trasmissione:

  • 50% della spesa, con un limite di 250€ in caso di acquisto;
  • 50% della spesa, con un limite di 50€ in caso di adattamento.

Per godere del credito d’imposta è necessario che sia stato utilizzato un metodo di pagamento con modalità tracciabile. I metodi di pagamento tracciabili ritenuti idonei ai fini del riconoscimento del bonus del 50% per l’acquisto dei registratori di cassa telematici sono quelli individuati dalla stessa Agenzia delle Entrate con il provvedimento del 4 Aprile 2018.

Commercianti ed assimilati dovranno pagare il corrispettivo indicato in fattura esclusivamente mediante:

  • assegni, bancari e postali, circolari e non, nonché i vaglia cambiari e postali;
  • addebito diretto, bonifico bancario o postale, bollettino postale, carte di debito, di credito, prepagate ovvero di altri strumenti di pagamento elettronico disponibili, che consentano anche l’addebito in conto corrente.

Cell: 3490711654

Cell: 3274612759

Email: info@gaciconsulting.com

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Recensioni