I 10 migliori comparatori di prodotti online per aumentare le tue vendite
5 su 3 voti
Tempo di lettura: 5 minuti

I 10 migliori comparatori di prodotti online per aumentare le tue vendite

Cosa sono?

I Comparatori di prodotto/prezzo sono ormai un alleato che non deve mai mancare a nessun gestore di e-commerce, come scritto anche su come vendere online con un e-commerce tra i più grandi comparatori di prezzo online ci sono anche multinazionali che difficilmente potrai  sconfiggere e trattarli come competitors. Quindi bisogna allearsi e utilizzarli assolutamente per iniziare ad entrare nel mercato della vendita online e ricevere traffico di clienti da più sorgenti possibili!

Come funzionano i comparatori di prezzo?

I comparatori di prezzo, come dice la parola, confrontano/comparano i prezzi di diversi venditori sul web per poter facilmente mostrare dove:
– Risparmiare sul prezzo di un prodotto specifico
– Risparmiare sulla spedizione
in più, avendo un database ricco di venditori e quindi di prodotti, riescono a offrire una vasta scelta di prodotti da comparare tra di loro.

Aggiungerei personalmente 2 termini per dividere i comparatori in 2 segmenti:
– Comparatori Interni
– Comparatori Esterni

I comparatori Interni sono quei comparatori che hanno una struttura interna complessa e quindi riescono a vendere i prodotti direttamente sulla propria piattaforma.

I comparatori Esterni invece funzionano solo da database di prodotti e venditori, l’acquisto va fatto direttamente sul sito del venditore.

Sia i comparatori Interni che quelli Esterni generalmente prevedono un inserimento manuale dei prodotti e uno automatizzato. Ovviamente per chi ha un discreto numero di prodotti già presenti sul proprio e-commerce l’unica strada è preparare un feed di prodotti da inviare al comparatore.
La Keyword Studio è leader nella realizzazione di e-commerce, per questo siamo anche tra i pochi in grado di fornire soluzioni per gli e-commerce che vogliono espandersi sui comparatori e hanno bisogno di realizzare un feed di dati da inviare. Se hai bisogno di una richiesta di preventivo contattaci tranquillamente, e cercheremo di risolvere la tua esigenza e aumentare il tuo range di visibilità sul web!

Quanto costano i comparatori di prodotto/prezzo?

Non c’è un costo univoco per tutti i comparatori di prezzo.
Ci sono alcuni che scelgono un costo fisso al mese e altri no, in più c’è chi sceglie un costo per click (CPC) per ogni prodotto o chi preferisce addebitare un costo solo alla vendita del prodotto.
Per i comparatori Interni è ovvio che la strada migliore sia quello della percentuale sulla vendita finale, visto che avendo una struttura propria possono tracciare facilmente tutti i movimenti e le vendite, mentre per i comparatori esterni generalmente preferiscono utilizzare un CPC per addebitarti un costo per la visibilità dell’annuncio.

Qual’è la differenza Comparatori Prezzi e siti di annunci?

Apro una piccola parentesi per far chiarezza sulla differenza fra un comparatore e un sito di annunci
La prima differenza è la struttura, che nei siti di annunci è molto più semplice e molto simile ai comparatori esterni, con la differenza che gli annunci generalmente non hanno un sito web di riferimento, ma elencano solo dei metodi di contatto generalmente email e/o telefono.
Altra differenza è il tipo di venditore, sui siti di annunci il venditore è generalmente un privato che quindi non può nemmeno permettersi di vendere sui comparatori e quindi l’unico suo mezzo per vendere online è affidarsi a siti di annunci online.

Lista di Comparatori Interni ed Esterni

Questa lista ovviamente è a parere personale derivata dalla mia esperienza con i vari comparatori.

  1. Google Shopping
    Il mio giudizio Su Google Shopping ha un piccolo condizionamento derivato dalla mia stima per Big G. Ma se dovessi consigliare un comparatore da cui cominciare questo sarebbe proprio Google Shopping, per collegare i prodotti e l’account adword c’è bisogno di un po di esperienza e le loro norme sono abbastanza rigide, ma una volta entrati dentro ho constatato un ottimo ROI (Return on Investment) oltre al fatto che la mole di utenti che utilizza google è gigantesca, è il partner ideale per qualsiasi imprenditore.
  2. Trovaprezzi
    Trovaprezzi ha alle spalle un ottimo lavoro di SEO e questo gli permette di essere nella mia lista, infatti cercando sui motori di ricerca qualche articolo specifico trovaprezzi ha una buona probabilità di comparire tra i primi posti, per cui il suo bacino di utenza è molto alto, e lo stesso CPS (Cost per sale) è ottimo.
  3. Amazon (Interno)
    E’ ben noto che Amazon sia in continua crescita ed attualmente con Prime ha fatto un salto di qualità notevole, l’azienda tutela moltissimo i compratori sul proprio portale, ma facendo parte di questa struttura potrete giungere a una nicchia di persone che oramai acquistano solo su Amazon.
  4. Ebay (Interno)
    Si parla da anni di un Ebay in calo come numeri di vendite e di utilizzo, ma posso dirvi che vale ancora la pena esserci, sicuramente non abbandoneranno il mercato molto facilmente e faranno di tutto per restare tra le prime piattaforme online.
  5. Subito
    Subito.it è rivolto principalmente a un pubblico di privati, ma con le nuove soluzioni per Aziende un pensiero può essere fatto, l’unica pecca e che avrete a che fare con numerosi “curiosi” o “affaristi” che pensano di trovarsi di fronte un privato.

Altri comparatori che possono esser presi in considerazione, ma che non potrei giudicare pienamente visto che con alcuni mi sono trovato bene e con altri no ( giustificandoli forse con la tipologia di prodotto messo in vendita )

Conosci altri comparatori da aggiungere all’elenco? Oppure vuoi raccontarmi la tua esperienza con uno di queste piattaforme? Scrivimi un commento qui sotto

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.