SVILUPPO DEL COMMERCIO ELETTRONICO (E-COMMERCE)
5 su 3 voti
Tempo di lettura: 1-3 Minuti

SVILUPPO DEL COMMERCIO ELETTRONICO (E-COMMERCE)

Il richiedente il finanziamento agevolato deve essere costituito in forma di società di capitali e aver depositato presso il Registro imprese almeno due bilanci relativi a due esercizi completi.
A pena di inammissibilità, la piattaforma di e-commerce deve riguardare un Paese di destinazione extra UE nel quale registrare un dominio di primo livello nazionale; attraverso l’utilizzo di un market place o la realizzazione di una piattaforma informatica propria.
Possono essere oggetto di finanziamento agevolato:

  •  le spese relative alla creazione e sviluppo di una propria piattaforma informatica;
  • le spese relative alla gestione/funzionamento della propria piattaforma informatica/market place;
  • le spese relative alle attività promozionali ed alla formazione connesse allo sviluppo del programma.

Le suddette spese devono essere sostenute nel Periodo di Realizzazione del programma, e si considerano sostenute alla data in cui avviene l’effettivo pagamento.
Fermo restando il limite massimo di Euro 300.000,00 per singolo programma, l’importo del finanziamento agevolato non potrà superare il 12,50% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci approvati e depositati del richiedente con i seguenti ulteriori limiti:

  • Euro 25.000,00 minimo;
  • Euro 200.000,00 massimo per l’utilizzo di un market place fornito da soggetti terzi;
  • Euro 300.000,00 massimo per la realizzazione di una piattaforma propria.

La quota di finanziamento da garantire sul Fondo 394/81 è deliberata dal Comitato per un minimo del 20% dell’importo accolto sulla base di criteri di valutazione, deliberati dal Comitato e pubblicati sul Sito di SIMEST. In caso di pluralità di finanziamenti deliberati l’esposizione non garantita dell’impresa dei finanziamenti deliberati sull’ultimo bilancio non potrà essere superiore al patrimonio netto risultante da tale bilancio.
Il finanziamento può essere garantito da:

  •  garanzia autonoma a prima richiesta, senza eccezioni, rilasciata da:
    – o banca o compagnia di assicurazioni;
    – o confidi/intermediario finanziario convenzionato con SIMEST (elenco consultabile nel Sito di SIMEST);
    – o intermediario finanziario affidato da SIMEST (elenco consultabile sul Sito di SIMEST);
  •  pegno su saldo di conto corrente;
  • altre eventuali tipologie di garanzie, come di tempo in tempo deliberate dal Comitato Agevolazioni

La durata complessiva del finanziamento è di 4 anni, di cui 1 di preammortamento e 3 di ammortamento, a decorrere dalla Data di Perfezionamento.
L’erogazione avviene in due tranche: il 50% entro trenta giorni dall’adempimento delle eventuali condizioni sospensive (inclusa la consegna della garanzia), il restante 50% entro diciassette mesi dalla data del perfezionamento, se vengono rispettati gli adempimenti di rendicontazione e presentazione delle garanzie richieste
La domanda si presenta sul portale Simest, utilizzando l’apposito modello.

 

C e l l : 3 4 9 0 7 1 1 6 5 4
C e l l : 3 2 7 4 6 1 2 7 5 9
info@gaciconsulting.com

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Recensioni